Forte Buso - febbraio 1916

Il Forte Buso (Strassensperre Albuso) apparteneva allo "sottosbarramento di Paneveggio" e fu edificato tra il 1890 e il 1895 e riammodernato nel 1912.

Si trattava di uno sbarramento stradale posto a controllo della strada del Passo Rolle e della Val Travignolo.

L’edificio di conci di granito, a pianta pentagonale , su due piani, era   circondata da un fossato e da camminamenti in continuità con  il sovrastante Forte Dossaccio con il quale era collegato anche mediante telefono e telegrafo ottico.  

Armato con quattro cannoni M61 da 12 cm e da alcune mitragliatrici, all’inizio del conflitto fu privato delle artiglierie che furono collocate in postazioni campali.

 La guarnigione era composta da 3-5 ufficiali e da un numero massimo di  134 soldati.

 Nel dopo guerra fu dismesso dal Demanio Militare ed è di proprietà della società Primiero Energia S.p.a. che lo usa come officina e deposito per la diga vicina.


ITINERARIO

Dal centro di Predazzo si risale la strada del passo Rolle fino a raggiungere e superare l’abitato di Bellamonte. Si prosegue per altri 3 chilometri fino a raggiungere sulla destra una strada privata che raggiunge la diga.

La struttura è visitabile solo esternamente.

Forte Buso

Paneveggio:

Forte Buso

© Marco Barbieri - www.webmapp.it  Dati cartografici e condizioni d’uso

Informativa estesa sull’uso dei Cookie     /   Privacy