03.
...d’inverno

ITINERARI

Utilizzando gli impianti sciistici di Col Margherita e Passo San Pellegrino lo sciatore potrà sperimentare, almeno in parte, il contesto in cui operavano i soldati dei due schieramenti, costretti a fronteggiare, oltre alle armi da fuoco, I disagi della neve e delle basse temperature.

L’Associazione Storica “Sul fronte dei Ricordi” organizza escursioni guidate alle postazioni del Colifon; provvede, inoltre, a mantenere agibile anche il campo trincerato di Fango.

Lo sciatore medio può, inoltre, dedicare una giornata al Giro sciistico della Grande Guerra.

L’itinerario percorre la linea del fronte dolomitico attorno al Col di Lana con possibilità di raggiungere la cresta del Padon e la Marmolada.

Con attenzione si potranno cogliere nelle montagne circostanti le postazioni, i camminamenti e le gallerie che fungevano da ricovero.

Pur non presentando difficoltà apprezzabili, è un itinerario molto lungo (82 km) con alcuni tratti da compiersi mediante skibus: il tempo di percorrenza stimato è di 6.30-7.30 ore.

Se ne consiglia l’effettuazione a stagione avanzata (febbraio-marzo).

Anche la stagione invernale offre la possibilità sia all’escursionista che allo sciatore la possibilità di  percorrere alcuni itinerari.

È da tenere presente, tuttavia che le condizioni climatiche e le giornate più brevi rappresentano una limitazione a quanti, con gli sci o le racchette da neve ai piedi, hanno intenzione di visitare d’inverno i luoghi della Grande Guerra.


Informativa estesa sull’uso dei Cookie     /   Privacy

Standschutzen sciatori - Val di Fassa 1916